ANUU

 

Associazione dei Migratoristi Italiani per la conservazione dell’ambiente naturale

Indirizzo: Sede Comunale Via Matteotti, 87 – Cell. 349 1629611 – e-mail: antoniobarbieri826@alice.it

Condizioni per il Tesseramento

Statistiche importanti

 

L’Anuu Migratoristi è un’associazione che tutela l’esercizio della caccia, della pesca, del tiro a volo, della micologia, della cinofilia e soprattutto dell’ambiente naturale.

L’associazione è stata fondata con atto pubblico a Bergamo il 29 marzo 1958 ed è riconosciuta dalle leggi nazionali ed internazionali per gli studi tecnico-scientifici soprattutto sulle migrazioni degli uccelli.

In provincia di Rovigo ed in Comune di Gavello è stata presentata dall’attuale presidente provinciale Antonio Barbieri all’Amministrazione Provinciale nel giugno 1996. Da allora per mezzo di volontari si è investito nell’ambiente, quell’ambiente che le varie amministrazioni pubbliche non potevano curare sufficientemente o addirittura abbandonavano a se stesso.

Ecco che l’Anuu Migratoristi, attraverso la sottoscrizione di convenzioni, entrava nella gestione di vaste aree dismesse (come discariche esaurite o appezzamenti a bosco, zone umide ricche di fauna e flora) da tutelare ed “educare” secondo criteri sani di gestione del territorio a beneficio dell’intera comunità, controllate e vigilate dalle guardie giurate volontarie venatorie ittico ambientali operanti in tutto il territorio provinciale, riconoscendo nei giovani un valido supporto di trasmissione della cultura e della coltura dell’habitat naturale.

L’Anuu – Associazione Migratoristi Italiani per la Conservazione dell’Ambiente Naturale è stata quindi fondata per lo studio dell’avifauna migratoria e per la tutela e conservazione delle cacce tradizionali. L’azione di ANUUMigratoristi si sviluppa attraverso i seguenti punti:

  • Studi di ornitologia e loro divulgazione
  • Gestione ambientale – soprattutto nelle zone umide e delle campagne coltivate –  e interventi di riequilibrio ecologico, tramite programmi per l’impianto di colture a perdere e lo strumento del set-aside faunistico
  • Rapporti costanti e operativi con le aziende agricole per un mondo rurale vivo
  • Vigilanza volontaria venatoria, ittica e ambientale
  • Studio, interpretazione e divulgazione delle norme legislative nazionali eregionali, nonché delle Direttive comunitarie e delle Convenzioni internazioni inerenti la caccia
  • Pubblicazione dei periodici “Migrazione & Caccia” (rivista ufficiale bimestrale, inviata gratuitamente a tutti gli associati) “Lettera del Migratorista” (bollettino trimestrale di informazioni spedito a tutti i dirigenti) “Lettera del Legale” (foglio quadrimestrale di diritto e giurisprudenza in materia ambientale e venatoria, sia nazionale che internazionale, inviato ai dirigenti e agli operatori del diritto).

Page0001

 

 

I commenti sono chiusi.