Corale Antica Abbazia

Parrocchia di Gavello – Piazza XX Settembre

Direttore: M° Patrizio Marchiori

Organista: M° Deris Zanardi

“Qui cantat bis orat” (chi canta prega due volte). La frase di Sant’Agostino, per dirci l’importanza del canto nella celebrazione liturgica, è ormai celebre e a volte usata a sproposito. Il nostro coro ha sempre cercato di farla propria, con la profonda convinzione che quello del canto è davvero un servizio alla comunità e al tempo stesso, mezzo di lode al Signore. Molti volti e tante esperienze ci hanno arricchito, abbiamo apprezzato i sacrifici, la disponibilità e la volontà di molti coristi che nel tempo si sono alternati: contralti, soprani, tenori e bassi. In questi ultimi anni però, il nostro numero è diminuito e il coro non vive senza coristi. L’età avanzata di molti, gli impegni di tutti i giorni e i ritmi frenetici del nostro tempo si aggiungono ai motivi di salute, di lavoro, di famiglia e alcuni amici ci hanno lasciato senza il necessario ricambio. E’ per questo che noi coristi rinnoviamo ogni anno l’invito ad unirsi al nostro gruppo.

Il coro ha bisogno di voce!

C’è posto per tutti, senza limiti di età e non servono nemmeno particolari capacità canore. L’unica cosa che davvero necessita è il desiderio di vivere un’esperienza di vera amicizia rendendo un servizio gioioso alla comunità. Non accampiamo le solite scuse (non so la musica… mi vergogno…siete già così bravi…) Chi ha desiderio di far parte del coro è sempre ben accetto, anzi più voci ci sono e più bello sarà il canto. Per le prove ci troviamo in Canonica una volta la settimana, il mercoledì dalle 21 alle 22,30…

Lasciatevi tentare e provate… vi aspettiamo!!!

IL PARROCO  Don Adriano e IL PRESIDENTE Mauro Munari

La denominazione “Antica Abbazia”, è stata data in ricordo delle origini storiche della Parrocchia di Gavello, antica sede dell’Abbazia Benedettina. Non si conosce una data precisa in cui la corale si è formata, di certo Gavello ha sempre avuto una consolidata tradizione per il  canto, per la  musica, ma soprattutto per l’animazione liturgica effettuata in particolare durante le funzioni solenni, infatti esistevano in Gavello “gruppi canori organizzati” già alla fine dell’800; ciò verrebbe confermato da alcune scritte incise, rilevate durante la recente manutenzione del prestigioso organo della Chiesa Parrocchiale. Notizie sicure si hanno a partire dai primi anni del Novecento, quando la “Schola Cantorum” animava con costante impegno e riconosciuta bravura le Sante Messe solenni.     Composta da un organico di circa 30 cantori diretti dal Maestro Patrizio Marchiori e accompagnati all’organo dal Maestro Deris Zanardi, negli ultimi anni la corale si è specializzata in un repertorio classico a quattro voci, spaziando da musiche e testi sacri scritti in latino, a brani moderni ritmati.

Nella Chiesa Parrocchiale B.V. delle Grazie di Gavello è presente un Organo di notevole pregio costruito nel 1843 da Giacomo Bazzani e figli, collaboratori e poi successori di Antonio e Agostino Callido, figli del grande Gaetano.

 

Lo strumento ha una tastiera di 52 tasti con la prima ottava “corta”, una pedaliera di 17 pedali pure con prima ottava “corta”,  più il tamburo; 19 registri reali, 715 canne. E’ un raro esempio di compresenza di elementi neoclassici e romantico-orchestrali: è uno dei pochissimi, in Diocesi, a presentare queste caratteristiche ed è l’unico ad averle in modo così spiccato. Non ha, praticamente, subito modifiche nel corso della sua storia.  

Concerto di Primavera del 5 maggio 2012. La Corale Antica Abbazia esegue “Locus Iste” – Organista M° Deris Zanardi Concerto del 5 maggio 2012. “Panis Angelicus” – Tenore solista Mauro Munari – Flauto solista M° Patrizio Marchiori

Non tutti sanno che… Cecilia è una delle sette donne martiri di cui si fa menzione nel Canone Romano. Ad essa è dedicata una basilica in Trastevere a Roma (sec. IV). Il suo culto si diffuse dovunque prendendo l’avvio da una «Passione» nella quale viene esaltata come modello di vergine cristiana. Più tardiva è l’interpretazione del suo ruolo di ispiratrice e patrona della musica e del canto sacro. La sua memoria è il 22 novembre.

(Fonte:http://www.lachiesa.it/ calendario/Detailed/20111122.shtml)

I commenti sono chiusi.